San Lorenzo in Cargiago

Sito ufficiale delle Parrocchie di Ghiffa e dell'Oratorio Nuova Realtà

San Lorenzo in Cargiago

La chiesa

Pagina in costruzione.

La frazione

(dalla presentazione preparata dalla comunità in occasione dell'ingresso del nuovo parroco don Angelo)

 

La parrocchia di San Lorenzo è una comunità piccola sia come numero di persone, sia come disponibilità di risorse. E’ composta da quattro nuclei storici ben individuati e forse un po’ chiusi ognuno attorno al proprio campanile. Gli abitanti per lavoro hanno sempre fatto riferimento a Verbania, e fino a non molto tempo fa alle industrie di Ghiffa, fino a che sono state attive. Una lunga tradizione di lavoro nei campi ha mantenuto il nostro territorio fecondo e di aspetto piacevole, ma oggi la terra è lavorata solo da poche persone e anche il paesaggio è cambiato. I nuclei storici si sono svuotati ed hanno assunto un aspetto desolato. Sui terreni sono state costruite via via molte case che hanno collegato i paesi e hanno portato nuovi abitanti. Ma la popolazione nel suo insieme si è modificata e disunita e la continuità della sua vita parrocchiale si è indebolita e va ricomposta. Rimane lo spirito della tradizione a mantenere un po’ di unità. In occasione delle feste patronali in ciascun paese ci si impegna in iniziative che aggregano le persone, e non solo i residenti, ma anche i villeggianti, prevalentemente proprietari di case che mantengono in genere rapporti di amicizia con noi. Insieme le quattro comunità festeggiano la Madonna di Re ritrovandosi la prima domenica di maggio al Puràa dove una cappella costruita dai vecchi nel bosco ha costituito e costituisce ancora il fulcro della devozione popolare alla Madonna di Re, molto sentita nei nostri paesi. Alla festa del Puràa partecipa la popolazione di tutto il comune di Ghiffa.

Dal punto di vista della coesione sociale, rimangono solo due istituzioni; la scuola elementare comunale e l’asilo. In particolare quest’ultimo, nato più di cento anni fa è stato e continua ad essere un nucleo di aggregazione dove il volontariato esprime il suo impegno.

I nostri ragazzi, nel tempo libero, si riuniscono al “campetto”, quasi un’istituzione. Il “campetto” è un terreno messo a disposizione con generosità e lungimiranza dalla famiglia De Micheli. Qui si riuniscono spontaneamente i ragazzi di tutte le frazioni; a volte qualche adulto li veglia e da loro una dritta. Molti di noi sono anziani: nella vita parrocchiale essi rappresentano da un alto la continuità, ma dall’altro una componente con aspettative proprie e da riconoscere. Tra i giovani e gli anziani si colloca l’insieme delle famiglie e degli adulti, un insieme che abbiamo difficoltà a presentare per la sua eterogeneità, ma in cui c’è attesa e desiderio che la vita parrocchiale prosegua.

 

 

 

(dalla presentazione della Pro Ghiffa)

I boschi misti di latifoglie che dal lago salgono a coprire con manto uniforme da Cargiago sino al Santuario della Trinità, si aprono lungo una sequenza di sentieri e mulattiere e offrono mirabili scorci panoramici sull’alto lago Verbano. Nella valle sottostante il Rio Ballona nel volgere dei secoli ha scavato un letto profondo circondato da dirupi e cascate.

 

 

sito online dall'inizio dell'anno liturgico 2013-2014: pubblicato il 3 dicembre 2013, memoria di San Francesco Saverio, patrono delle missioni