Ronco Chiesa

Sito ufficiale delle Parrocchie di Ghiffa e dell'Oratorio Nuova Realtà

Ronco

Chiesa di Santa Elisabetta

La chiesa di Ronco, costruita nel 1625, è dedicata alla Visitazione della Beata Vergine Maria a Santa Elisabetta. Nel 1825 la chiesa entra a far parte della parrocchia di San Maurizio e rimane tale fino al 1954, quando viene inglobata nella parrocchia di Santa Croce.

La chiesa è conosciuta per la tradizionale “Discesa della nuvoletta”, rito religioso che ricorre ogni prima domenica di luglio. Sulla volta del coro della chiesa, sopra l’altare, si trova una teca a forma di nuvola e raggi, all’interno della quale vi è il crocifisso che viene esposto nella chiesa e portato in processione. Il rituale è accompagnato da un canto scritto dal fabbriciere di ronco Luigi Minocci negli anni trenta. In passato, la nuvoletta veniva calata anche in caso di forti calamità naturali e per scongiurare periodi di siccità o alluvioni. Inoltre, all’interno della chiesa, accanto al quadro della visitazione, campeggiano un San Pietro e una Santa Teresa, realizzati nel 1886. Questi elementi rendono la chiesa di ronco un vero gioiellino d’arte religiosa.

Oltre alla chiesa principale, degni di nota sono il monastero di suore benedettine, costruito nel 1906, e una cappelletta con una piccola statua di marmo di alto pregio, fatta costruire nel 1809.

 

La frazione

(dalla presentazione della Pro Ghiffa)

In occasione della festa patronale nella chiesa di Ronco, dedicata alla Visitazione di S. Elisabetta a Maria, agli inizi di luglio, viene calata una teca a forma di nuvoletta dalla volta della chiesa sopra l’altare. Viene poi estratta una croce con reliquiario che viene venerata fra canti popolari propiziatori. A fianco della chiesa, dove risiedevano i Conti Marocco, nel 1920 il dr. Luigi Rovetta dà vita alla grande Casa di cura famosa per la cura del ricambio. La cura naturale per la disintossicazione è a base di erbe. La casa di cura chiusa nel 1980 è ora in fase di riqualificazione turistica alberghiera residenziale. Nel 1906 Ronco diviene sede di un importante Monastero di Suore Benedettine dell’Adorazione perpetua.

 

 

sito online dall'inizio dell'anno liturgico 2013-2014: pubblicato il 3 dicembre 2013, memoria di San Francesco Saverio, patrono delle missioni